sardanews

Cala il sipario su Le Salon de Musique

Questa sera, a Cagliari, l´ultimo appuntamento è con una serata dedicata alle musiche dell’America latina, che vedrà esibirsi sul palco il trio Dulce de leche

Cala il sipario su Le Salon de Musique

CAGLIARI - Ultimo appuntamento della stagione, oggi (sabato), per Le Salon de Musique, la rassegna organizzata dall’associazione Suoni e pause per creare momenti d’attenzione verso la musica, le arti visive e la letteratura. Alle 21, negli spazi della Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, in Via dei Genovesi 114, a Cagliari, il gruppo musicale Dulce de Leche (composto da Claudia Giua alla voce, Maria Giovanna Cardia al violoncello e Luca Spanu alla chitarra) porta sul palco “Un viaggio verso l’America latina”.

Attraverso il suo repertorio, fatto di musica popolare e cantautoriale di Paesi come Argentina, Messico, Cile e Colombia, i Dulce de leche offriranno al pubblico (giovani, adulti e bambini) momenti di leggerezza, grazie anche a ritmi danzanti, ed altri improntanti più sulla riflessione grazie a pezzi che toccano tematiche sociali e politiche. Durante la serata, si leggeranno anche poesie di autori come Pablo Neruda e testi scritti dalla stessa cantante ed attrice Claudia Giua, scelti assieme alla violoncellista Maria Giovanna Cardia.

La serata è organizzata in collaborazione con l’associazione culturale Le Officine e con la Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”. Il costo dei biglietti è di 8euro (intero) e di 6euro (ridotto). Per ulteriori informazioni, si può telefonare al numero 348/0362800, inviare una mail all'indirizzo web Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o andare sul sito internet di Suoni e pause o nella pagina Facebook dedicata. Le Salon de Musique è realizzato con il contributo dell'Assessorato regionale della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari.

I Dulce de leche sono un trio, formato da voce, chitarra e violoncello, che sperimenta un repertorio di musica popolare e cantautoriale di Paesi dell’America Latina come Argentina, Messico, Cile e Colombia. L’obiettivo del gruppo è quello di coinvolgere il pubblico nella propria passione per la cultura e le diverse tradizioni musicali dell’America Latina. I Dulce de leche portano sul palcoscenico brani di celebri interpreti, autori e cantautori come Mercedes Sosa, Chavela Vargas, Violeta Parra, Silvio Rodriguez, Leòn Gieco, Marta Gomez per spaziare con alcuni brani della tradizione popolare sudamericana.

Nella foto (di Alessio Rundeddu): i Dulche de leche

Commenti

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie