sardanews

Spano a Nuoro per celebrazione del Patrono forestali

L’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente è intervenuto sul Monte Ortobene, in occasione della celebrazione della Festa di San Giovanni Gualberto. Era presente l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, il sindaco Andrea Soddu ed il prefetto Carola Bellantoni

Spano a Nuoro per celebrazione del Patrono forestali

NUORO - «Il Corpo forestale esercita un ruolo centrale in materia di vigilanza e prevenzione dei reati ambientali, di controllo dei boschi e di lotta attiva contro gli incendi boschivi, di Protezione civile e tutela del patrimonio naturale e paesaggistico che costituisce una straordinaria ricchezza per la Sardegna». Lo ha detto l’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente Donatella Spano, nel suo intervento sul Monte Ortobene, a Nuoro, in occasione della celebrazione della Festa di San Giovanni Gualberto, patrono dei forestali d’Italia. Erano presenti anche l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, il sindaco Andrea Soddu ed il prefetto Carola Bellantoni.

L’assessore ha poi ricordato che l’azione della Giunta regionale, nel campo della tutela ambientale, è stata indirizzata in questi anni alla nascita ed al rafforzamento di una struttura che favorisce la cooperazione tra i diversi soggetti coinvolti: dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale all’Agenzia Forestas, fino al sistema di Protezione civile, «una rete in cui ciascuna componente assume un preciso compito in riferimento alla tutela, alla gestione ed al controllo del territorio. L’efficienza e la piena sinergia su cui si basa il sistema regionale antincendi - ha spiegato Spano - ci ha consentito di raggiungere risultati importanti nella prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi nel corso della campagna dello scorso anno, tanto che la Sardegna è stata portata ad esempio come regione virtuosa nella lotta agli incendi da parte dello stesso capo Dipartimento della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli».

Inoltre, la titolare dell’Ambiente ha rimarcato l’attività delle squadre investigative della Forestale che avviano, appena si sviluppa l’incendio, le prime indagini ed il prezioso contributo del Corpo all'interno del nucleo operativo dell'Unità di progetto contro la diffusione della Peste suina africana, coordinata dalla Direzione generale della Presidenza. «Esprimo - ha concluso Spano - ancora una volta tutta la mia gratitudine nei confronti delle donne e degli uomini del Corpo forestale per l’impegno costante al servizio della tutela delle persone e dell’ambiente».

Nella foto: un momento della visita

Commenti

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie