sardanews

Ciao ciao afa, la Sardegna torna a respirare: ecco finalmente il forte maestrale

Ciao ciao afa, la Sardegna torna a respirare: ecco finalmente il forte maestrale

di Paolo Rapeanu

I quaranta gradi vanno in soffitta, dopo un weekend rovente la Sardegna si prepara a un piccolo ma pur sempre significativo capovolgimento di fronte dal punto di vista meteorologico. L’umidità cala, in alcuni casi di parecchio, e si ritorna finalmente a respirare nella terza settimana di luglio. È estate, ma molti cagliaritani e sardi sono ancora al lavoro e non possono permettersi neanche un tuffo al mare. Ecco le previsioni dei bravissimi esperti di Meteo Sardegna, che fotografano un cambio “benedetto” alla voce grande caldo.

Una piccola depressione secondaria – generata dall’area di Bassa Pressione tra l’Islanda e le Isole Britanniche, sta transitando sul Mediterraneo nordoccidentale laddove si registra già un peggioramento delle condizioni meteo. Il forte gradiente barico che si sta creando – differenza di pressione – determinerà un’accelerazione del vento. Per oggi (lunedì 16 luglio, nrd) ci aspettiamo raffiche portentose di libeccio, soprattutto sulla Sardegna centro settentrionale laddove potranno raggiungere intensità di burrasca. Non solo, lungo le coste nordoccidentali e settentrionali potrebbero verificarsi dei temporali. Per martedì avremo una rotazione del vento da nordovest, quindi da maestrale, il ché ovviamente determinerà un netto ridimensionamento termico con temperature che si riporteranno su valori più consoni al periodo. Finalmente verrà spazzata via l’umidità, quindi l’afa. Avremo condizioni climatiche gradevoli sino a mercoledì, mentre da giovedì si potrebbe assistere alla nuova escalation dell’Anticiclone Africano.

L'articolo Ciao ciao afa, la Sardegna torna a respirare: ecco finalmente il forte maestrale proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie