sardanews

Pd: presidente assemblea, ora congresso

© ANSA

Nuovo capitolo nell'intricata vicenda del Pd sardo dopo la rissa sfiorata ieri in assemblea regionale per la scelta del nuovo segretario. La presidente dell'organismo collegiale del partito, Laura Pulga, che ieri aveva sciolto la riunione per mancanza di numero legale, ha inviato una lettera al segretario dei democratici Maurizio Martina e alla commissione di garanzia a Roma per chiedere l'avvio della fase congressuale per la scelta del nuovo leader. Di fatto potrebbe quindi aprirsi la strada del commissariamento.

Oggi, secondo Pulga, scade infatti "il termine di 30 giorni dalla data delle dimissioni del segretario regionale, avendo io proceduto come da statuto alla convocazione della assemblea con idoneo ordine del giorno ed essendo questa andata deserta - scrive - ti chiedo di avviare come da Statuto le procedure per il congresso regionale". La presidente dell'assemblea regionale ricostruisce anche l'infuocata serata di ieri ad Abbasanta (Oristano). "La riunione, convocata per le 16:30, alle 17:30 non era ancora cominciata, in quanto da alcuni esponenti del partito è pervenuta la richiesta di attendere per consentire la più ampia partecipazione - scrive - Alle ore 17:30, a fronte di 160 aventi diritto, erano presenti come da foglio firme solo 77 membri, verificati dall'ufficio di presidenza alla presenza di una funzionaria del partito. Pertanto come da articolo 5 del regolamento della Assemblea Pd Sardegna, ho preso atto e dichiarato sciolta la riunione". Pulga racconta quindi di avere "ritirato la documentazione" e di essere "stata letteralmente assalita" e, perciò, "a tutela della regolarità della riunione, ho provveduto a trattenerla presso di me e a tal fine la metto a vostra disposizione".

Rispetto all'ordine del giorno votato per autoconvocare l'aggiornamento della riunione a venerdì 13, la presidente spiega che "il vice presidente Dino Puxeddu ha impropriamente e senza alcun titolo riaperto la riunione" e che il documento approvato "si appalesa come totalmente al di fuori, non solo da ogni regola statutaria e civilistica, ma da qualsiasi principio di buon senso e usi nelle istituzioni".   

Fonte: Ansa









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie