sardanews

Cagliari, “Caos distribuzione farmaci al Binaghi, disagi per i malati gravi”

Cagliari, “Caos distribuzione farmaci al Binaghi, disagi per i malati gravi”

di Ennio Neri

Caos farmaci al Binaghi: “Malati costretti a ritardare le cure”. Il caso in consiglio comunale con l’interrogazione del consigliere Alessandro Sorgia del gruppo misto. Secondo Sorgia da diversi mesi, nelle farmacie sarde scarseggiano alcuni farmaci prescritti (anticoagulanti, antipsicotici, contro diabete, artrite reumatoide e per altre gravi patologie) distribuiti per conto del sistema sanitario regionale, “esponendo i malati a seri rischi”. Tali farmaci, che vengono prescritti dagli specialisti tramite apposito piano terapeutico che viene rinnovato nel tempo, non si trovano in giacenza in farmacia, ma devono essere ordinati al momento della presentazione della ricetta medica compilata dal medico. Tra questi quelli del servizio farmaceutico dell’ospedale Binaghi che prevede la prenotazione del farmaco al numero 800059309 almeno una settimana prima, al momento del quale al richiedente per il ritiro vengono forniti data, orario e numero di prenotazione. E una volta ordinati i farmaci devono essere consegnati entro 48 ore e sul rispetto dei tempi deve vigilare la Regione, al fine di garantire il rispetto degli accordi previsti dal protocollo.

“L’orario non viene mai rispettato e mediamente si è in presenza di un’attesa di oltre un’ora al quale devono sottostare sia i malati gravi, anziani, etc., ma anche i parenti dei pazienti che hanno chiesto il permesso a lavoro, con evidenti disagi”, lamenta Sorgia, “dopo il periodo di attesa citato, al momento del proprio turno previsto per il ritiro, si presentano ulteriori problematiche legate alla scadente organizzazione dei servizi che rischia di ripercuotersi negativamente sull’assistenza erogata”.

Secondo il consigliere cagliaritano gran parte dei disagi sono stati creati dal nuovo sistema di gestione delle forniture nato con l’istituzione dell’Asl unica regionale (Ats). “ Spesso e volentieri”, aggiunge, “i farmaci risultano assenti e richiedono una ulteriore prenotazione, e talvolta la farmacia chiama direttamente al paziente comunicando dopo tanto tempo di aver reperito il farmaco da chissà quale ospedale e il più delle volte ci si trova in notevole ritardo con la cura, con rischi annessi e connessi. Serve un impegno diretto da parte dell’Assessore della Sanità affinché i malati gravi sardi non vengano abbandonati, senza la possibilità di ricevere i farmaci necessari per le rispettive cure”.

L'articolo Cagliari, “Caos distribuzione farmaci al Binaghi, disagi per i malati gravi” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie