sardanews

Bengalese morto in casa, indagato un medico del pronto soccorso - Cronaca

Bengalese morto in casa, indagato un medico del pronto soccorso - Cronaca
SASSARI. La mattina di domenica 4 marzo Shajahan Bepari, ambulante bengalese di 34 anni, venne dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale di Sassari dove era andato per la seconda volta nel giro di poche ore per via del malessere dovuto a una febbre molto alta.Il sostituto procuratore Paolo PirasIl sostituto procuratore Paolo PirasQuella mattina, a firmare il foglio di uscita fu un medico che non riscontrò nulla di anomalo rispetto a quanto accertato poche ore prima dai colleghi attraverso una serie di esami e quindi, ritenendo che potesse trattarsi (come già d’altronde era emerso dai precedenti controlli) di una sindrome influenzale, lo aveva rimandato a casa. Qui, due ore dopo, era morto.La Procura della Repubblica di Sassari (titolari dell’inchiesta sono Paolo Piras e Enrica Angioni) ha ritenuto di dover iscrivere nel registro degli indagati quel medico che firmò le seconde dimissioni di Shajahan Bepari. Motivo per il quale l’autopsia inizialmente prevista per lunedì è slittata a oggi 14 marzo.Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie