sardanews

Voragine nella strada dell’Argentiera: presto via ai lavori - Cronaca

Voragine nella strada dell’Argentiera: presto via ai lavori - Cronaca
SASSARI. Dovrebbe districarsi a giorni il surreale groviglio burocratico che impedisce da mesi la riparazione della strada che porta alla seconda spiaggia della borgata dell’Argentiera. La tanto desiderata pioggia, caduta lo scorso novembre, insieme al ristoro per agricoltori e allevatori, aveva portato infatti anche tanti sfracelli. Tra questi l’apertura di un’enorme voragine lungo la strada che porta al mare della borgata, che nel giro di poche ore si era pericolosamente allargata mettendo in allarme i residenti. Un’emergenza subito gestita dai vigili del fuoco e dalla polizia municipale sassarese, che avevano messo in sicurezza la strada. Che però, da quel 6 novembre, è rimasta esattamente così.Il problema era, come spesso accade in queste situazioni, di competenze. La strada crollata infatti è di proprietà del Demanio che, nonostante ripetute segnalazioni da parte del Comune di Sassari, non ha mai dato risposta alcuna.A ripresentare il problema nei giorni scorsi è arrivata un’interpellanza presentata dal consigliere comunale del Pd Lello Panu, nella quale chiedeva lo stato dell’arte delle interlocuzioni con il Demanio all’assessore competente Antonio Piu.Interlocuzioni che l’assessore Piu ha spostato da tempo nei palazzi della Regione, chiedendo come dovesse comportarsi vista la latitanza della controparte. Alla fine la soluzione è stata trovata: visto che la strada, pur di proprietà del Demanio, è in un terreno di proprietà del Comune di Sassari, l’amministrazione comunale potrà avviare i lavori più urgenti di riparazione, anticipando i circa diecimila euro necessari. I lavori dovrebbero essere affidati a giorni, risolvendo così la situazione di pericolo e riaprendo la strada in vista delle sempre più vicine vacanze pasquali.Quello di cui il Comune invece non si potrà sicuramente fare carico sarà la riparazione complessiva della strada. Che, visto il rovinoso crollo, merita sicuramente controlli e lavori decisamente più approfonditi e onerosi di quelli che saranno fatti. La partita con il Demanio dunque è solo all’inizio. Una delle tante che la meravigliosa borgata deve affrontare per poter diventare finalmente quel punto di riferimento stabile per il turismo che merita di essere.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie