sardanews

Cagliari, tavolini e multe: “Dipendenti costretti a contare le mattonelle”

Cagliari, tavolini e multe: “Dipendenti costretti a contare le mattonelle”

Sembra uno scherzo, ma non è così. Le misure entro le quali sistemare tavolini e sedie sono ben note, ma solo sulla carta. Tradotto: bisogna andare a occhi. Meglio, a piede. Il Comune non ha previsto il posizionamento di borchie o tracciature sulla pavimentazione. “Siamo costretti a ricorrere a metodi empirici”, racconta Emanuele Frongia, vicepresidente provinciale Confesercenti e titolare di un locale in piazza Yenne. Prima di iniziare ogni serata, “i miei dipendenti devono portare fuori sedie e tavolini e contare le mattonelle con i passi”, per evitare che gli arredi esterni sbordino, con il rischio di prendere una multa. “Il Comune ha già promesso da tempo un intervento, spero che arrivi in tempi brevi”.

Prima di iniziare ogni serata, “i miei dipendenti devono portare fuori sedie e tavolini e contare le mattonelle con i passi”, per evitare che gli arredi esterni sbordino, con il rischio di prendere una multa. “Il Comune ha già promesso da tempo un intervento, spero che arrivi in tempi brevi”.

L'articolo Cagliari, tavolini e multe: “Dipendenti costretti a contare le mattonelle” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie