sardanews

Isole ecologiche formato discarica: scattano le multe - Cronaca

Isole ecologiche formato discarica: scattano le multe - Cronaca
PORTO TORRES. La pessima immagine delle isole ecologiche colme di rifiuti sparsi per strada si è ripresentata anche durante le giornate dello scorso fine settimana.Domenica e ieri mattina fino a mezzogiorno, infatti, nel parcheggio di fronte alla stazione marittima, in via Roma e in piazza Marinaru erano presenti delle vere e proprie discariche a cielo aperto nelle isole e nei bidoni riservati al conferimento rifiuti dei commercianti. In attesa di trovare una soluzione concreta a un problema che ha ormai superato i livelli di guardia, l’amministrazione comunale fa un primo bilancio dell’attività di controllo della polizia locale dopo l’avvio della campagna “tolleranza zero”.Durante questi mesi sono stati sanzionati diversi utenti, tra i quali anche alcuni esercizi commerciali, per non aver conferito correttamente i rifiuti e rispettato le regole della raccolta differenziata. Nelle scorse settimane però si è aggiunto il problema del ritiro delle buste con il bollino giallo, che indica la non conformità, con il risultato che in diversi quartieri sono rimaste sui marciapiedi per diversi giorni, in attesa che l’azienda provvedesse a ritirarle in tempi brevi, così come prevede il capitolato d’appalto. Per quanto riguarda le isole ecologiche, la preoccupante situazione igienico-ambientale che si sta creando in pieno centro storico merita sicuramente una priorità d’intervento su cui bisogna prendere immediati provvedimenti.L’amministrazione non può infatti attendere per mesi la conclusione dell’istruttoria burocratica per accertare la possibilità di aggiungere il servizio domenicale e festivo di spazzamento del centro cittadino e di raccolta dei rifiuti solidi urbani dalle isole ecologiche.I cittadini si stanno lamentando a più riprese, anche attraverso i social, soprattutto la maggior parte di quelle persone che differenziano correttamente i rifiuti e si sentono presi in giro da quello che vedono nel centro cittadino durante i fine settimana. Per il resto, procede il lavoro di controllo a campione della polizia locale su 90 sacchetti dei rifiuti non conformi: in alcuni casi è stato possibile risalire anche all’utente che è stato multato. In totale sono stati notificati undici verbali e tra i responsabili, oltre agli utenti di abitazioni private, ci sono alcuni locali commerciali del settore della ristorazione.L’attività di controllo proseguirà comunque senza sosta anche nei prossimi mesi e, assicura il Comune, sarà presto anche implementata. «Si tratta di una sfida di civiltà – dice il sindaco Sean Wheeler – e come già fatto in diverse occasioni chiedo aiuto ai cittadini: ci devono aiutare a combattere questa battaglia perché la comunità non deve essere “sporcata” dal comportamento di alcuni cittadini irrispettosi. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno già capito quanto sia importante differenziare bene i rifiuti e faccio un appello a coloro che ancora prestano troppa poca attenzione».

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie