sardanews

Coldiretti sul piede di guerra: “L’assessore preferisce le telecamere ai problemi del mondo agricolo”

Coldiretti sul piede di guerra: “L’assessore preferisce le telecamere ai problemi del mondo agricolo”

 “Forse non ci siamo spiegati bene. Anche se siamo a carnevale non è uno scherzo. E non è neppure un reality. La sofferenza che si vive in campagna è palpabile. Le tantissime persone che in questi giorni stanno rinunciando al diritto di esprimere il proprio diritto di voto restituendo le tessere elettorali , piuttosto che le nostre manifestazioni, esprimono un malessere forte e diffuso”. Lo sostengono il presidente e il direttore di Coldiretti Nuoro Ogliastra Simone Cualbu e Alessandro Serra.

“In questi momenti cosi difficili – continuano – non è opportuno cercare delle scorciatoie attraverso i media ma seguire la strada dell’umiltà e del lavoro per risolvere i problemi. In questo modo, invece, non si creano sicuramente le condizioni per un dialogo sereno. Per questo ringraziamo il Prefetto di Cagliari per la sensibilità e la disponibilità dimostrata verso il mondo delle campagne, ma visti i presupposti riteniamo opportuno declinare l’invito ad incontrare venerdì 1 febbraio l’assessore all’Agricoltura”.

L’incontro in effetti era stato già fissato per venerdì 26 a Nuoro dove l’assessore all’Agricoltura avrebbe dovuto incontrare oltre i dirigenti di Coldiretti Nuoro Ogliastra anche i sindaci del territorio per presentare le soluzioni che sta adottando per il refresh. Due giorni prima invece l’assessore aveva annullato l’incontro senza dare altre date, da lì il sit-in di venerdì a Cagliari di allevatori e agricoltori del centro Sardegna.

“Anziché incontrare allevatori e agricoltori e dare risposte l’assessore preferisce le telecamere e i taccuini dei giornalisti dove può senza contraddittorio costruire le sue verità e dipingere una realtà immaginaria che non corrisponde al vero – sostiene il presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra Simone Cualbu -. Prendiamo atto di questo atteggiamento provocatorio e riteniamo non ci siano a questo punto le condizioni per sederci ad un tavolo insieme”.

“Dalle dichiarazioni a mezzo stampa dell’assessore – evidenzia Alessandro Serra – emerge la palese volontà di scaricare le responsabilità e si evince altresì l’assoluta assenza di proposte e soluzioni ai numerosi problemi ormai datati. Un atteggiamento non adeguato in un momento di forte sofferenze in cui tutto il mondo agricolo sta cercando di farsi sentire con le manifestazioni, come la nostra di venerdì (presto ne seguiranno delle altre) e ai tanti allevatori e agricoltori che in segno di protesta non andranno a votare”.

Coldiretti Nuoro Ogliastra conferma lo stato di mobilitazione per il disagio che si vive nelle campagne di tutta la Sardegna e che nei prossimi giorni vedrà in piazza anche i colleghi delle altre provincie.

L'articolo Coldiretti sul piede di guerra: “L’assessore preferisce le telecamere ai problemi del mondo agricolo” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie