sardanews

Spacciavano dentro casa arrestati due pusher - Cronaca

Spacciavano dentro casa arrestati due pusher - Cronaca
SASSARI. Due arresti e due denunce per spaccio di sostanze stupefacenti e mezzo chilo di droga sequestrata: è il bilancio dell’attività svolta dai carabinieri della compagnia di Sassari che negli ultimi giorni hanno svolto una serie di controlli in diverse zone della città dove erano state segnalate (anche dagli stessi residenti) situazioni di evidente illegalità.In particolare, nel corso di un primo blitz, i militari guidati dal maggiore Fabio Melci hanno arrestato Marco Sanna, 35enne sassarese, da tempo monitorato dai carabinieri in quanto sospettato di essere il “titolare” di un deposito di marijuana destinata al mercato dello spaccio locale. Dopo una prima raccolta di informazioni, i militari del nucleo operativo e radiomobile hanno proceduto al controllo del giovane, sorpreso in via Pietro Micca poco distante dalla propria abitazione, il quale ha manifestato un certo nervosismo. Invitato a recarsi nella propria abitazione per la verifica domiciliare, il giovane avrebbe posto in essere un estremo tentativo di vanificare l’intervento, ritardando in ogni modo l’apertura della porta e accampando le scuse più varie. Temendo che all’interno vi fosse qualcuno in grado di disfarsi di droga o altro “materiale scottante”, i carabinieri sono riusciti ad accedere all’abitazione passando attraverso una finestra aperta e trovando così conferma dei propri sospetti. Ben occultati in un mobile, sono stati rinvenuti circa 570 grammi di marijuana essiccata, custodita in una busta di plastica sottovuoto per conservarne la fragranza, due involucri in cellophane contenenti circa un grammo di eroina, tre bilancini elettronici di precisione e vario materiale utile al confezionamento della droga.Per Marco Sanna è scattato l’arresto e, dopo le formalità di rito, vista l’ingente quantità di stupefacente sequestrato, per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Sassari-Bancali, dove dovrà restare a disposizione della Procura di Sassari.Nel corso di ulteriori attività, nei quartieri Latte Dolce e Santa Maria di Pisa (nei pressi di via Pascoli, via Paganini e via Vasco De Gama), gli investigatori dell’Arma sono riusciti a individuare altre abitazioni, all’interno delle quali gli occupanti avevano allestito postazioni per il consumo e lo spaccio di droga. Così è scattato l’arresto di Robertino Fiori, 47enne sassarese, trovato in possesso di oltre 130 grammi di marijuana, bilancini elettronici e vario materiale utile al confezionamento della droga. Altre due persone, C.A., 27 anni, e F.C., di 37, entrambi sassaresi, sono stati denunciati perché trovati in possesso di minori quantità di stupefacente, sia marijuana (in entrambi i casi) che cocaina (soltanto in uno), ma con il kit del perfetto spacciatore pronto all’uso: dosi preconfezionate e bilancini elettronici. Per tutti l’accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. (g.b.)

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie