sardanews

A spasso nella storia tra corsa dell’anello e gruppi folcloristici - Cronaca

A spasso nella storia tra corsa dell’anello e gruppi folcloristici - Cronaca
OSILO . Ci prova Osilo, e non da ieri, a tradurre in opportunità di reddito le sue innumerevoli risorse ambientali, architettoniche, culturali, enogastronomiche. Con risultati alterni, bisogna dire, in ogni caso, finora, ben al di sotto delle sue reali potenzialità. Ma sempre con la prospettiva e la speranza, incipienti, di svoltare e di dare sostanza alle azioni di promozione e di valorizzazione turistica.Ora l’investimento più prossimo è quello sul castello Malaspina che, oggetto da tempo di un importante intervento di recupero, verrà allestito per accogliere all’interno delle sue mura, eventi e manifestazioni culturali. I lavori sono in dirittura d’arrivo, e la prospettiva di godere di spettacoli sotto le stelle, con un panorama che davvero mozza il fiato, è ormai molto concreta. Ma sono veramente tante le risorse che Osilo può mettere in campo per offrire ai visitatori seduzioni ben più che occasionali. L’ambiente, innanzitutto, con la dolcezza dei suoi tre colli del Tuffudesu, i boschi, i prati, i torrenti, il lago di Bunnari, se qualcuno finalmente, come da impegni assunti in più occasioni, si decidesse a reinvasarlo e addirittura a destinarlo ad attività e sport acquatici. I suoi prodotti enogastronomici. Il suo suggestivo centro storico medievale, con i vicoli lastricati in pietra locale, le scalinate, le volte a botte. I siti archeologici, con i tanti nuraghi, le “tombe di giganti”, le domus de janas, prime fra tutte quelle di Ittiari. E poi, le innumerevoli chiese, quelle del centro abitato, con il gioiello della chiesa del Rosario, quelle delle frazioni. Il suo prezioso “costume” (abito tradizionale) femminile, fra i più apprezzati dell’intera isola. Ed infine l’Estate osilese, con una gamma di manifestazioni che tutti gli anni offrono alle migliaia di appassionati che si danno appuntamento sulla collina osilese, cultura tradizionale, emozioni, adrenalina. La Cavalcata osilese, le Artes antigas, e, fra tutte, la Corsa all’anello, la straordinaria prova di abilità equestre che Osilo ha saputo conservare immutata nei secoli, vero tratto distintivo della fierezza, dell’abilità, dell’orgoglio osilese, davvero diventata ormai da molti anni, una delle più importanti manifestazioni equestri della Sardegna.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie