sardanews

Partito dei Sardi a congresso con Maninchedda e Sedda - Cronaca

Partito dei Sardi a congresso con Maninchedda e Sedda - Cronaca
SASSARI. Il Partito dei Sardi va a congresso, il primo del nord-ovest della Sardegna per la creatura di Franciscu Sedda e Paolo Maninchedda, sempre più ago della bilancia negli equilibri politici locali, regionali e, almeno nell’Isola, anche nazionali.L’appuntamento è alle 9.30 all’hotel Marini, in via Nenni 2, e porterà alla fine dei lavori all’elezione degli organi sia per il nord-ovest dell’Isola che per la “comunità” di Sassari.Ci sarà però spazio per le riflessioni politiche più a largo raggio, con l’apertura dei lavori affidata all’ex assessore regionale ai Lavori Pubblici, e fondatore nel 2013 del partito, Paolo Maninchedda, con il filologo che arriva in città fresco di polemica con il sindaco Nicola Sanna sulla presidenza dell’Egas, e dovrà decidere se rispondere o meno all’ultimo affondo del primo cittadino di Sassari che l’ha definito “principe dei polemisti”.Dopo l’intervento di Maninchedda la palla passerà a Ottavio Sanna, attuale assessore comunale ai Lavori Pubblici a Sassari e coordinatore locale del PdS, che terrà la sua relazione sullo stato dell’arte nel territorio e sull’attività del partito.Dopo i saluti ai partiti accreditati, intorno alle 11.30 inizieranno gli adempimenti statutari, e poi si darà spazio agli interventi degli iscritti e dei consiglieri del parlamento sardo.Intorno alle 12.40 sarà la volta dell’intervento conclusivo del presidente del partito Franciscu Sedda, poi si approveranno i documenti e si passerà all’elezione degli organi.A partire dalle 13.45 ci sarà poi un’appendice riservata ai soli iscritti della città di Sassari, che procederanno con votazione separata all’elezione degli organi della comunità sassarese.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie