sardanews

Detenuto ad Alghero, uccide a Modena

In carcere un magazziniere 50enne originario di Osilo: rapinò e ammazzò un’anziana a Olbia nel 1994 prima di essere incarcerato ad Alghero. Voleva simulare un incidente ma le indagini della squadra mobile e le telecamere lo incastrerebbero. Oggi l’interrogatorio di garanzia

Detenuto ad Alghero, uccide a Modena

ALGHERO - L’ha rincorsa sulle rotaie dopo averla rapinata e, quando è riuscito ad afferrarla, l’ha strangolata per poi finirla, probabilmente, fracassandole il capo su binari. Pasquale Concas, 50enne di Osilo (Sassari), ma domiciliato da tempo a Modena, è stato fermato come gravemente indiziato per l’omicidio di Arietta Mata (nella foto), prostituta 24enne trovata morta domenica mattina sui binari di Gaggio di Castelfranco (Modena).

L'uomo lavorava come magazziniere nella città emiliana, ma sarebbe solito frequentare le sale gioco per scommettere denaro alle slot machine. Secondo le indagini della squadra mobile della Polizia di Stato, coordinata dal pm Katia Marino, dunque, il gioco d’azzardo potrebbe essere una spiegazione della rapina che il 50enne, ora in carcere, ha commesso ai danni della giovane, poi uccisa. In sole 24 ore dal rinvenimento della salma gli uomini della mobile di Modena, diretta dal vicequestore aggiunto Marcello Castello, hanno risolto il caso. Giovedì mattina è scattato il fermo.

L’uomo è stato raggiunto dai poliziotti nella sua abitazione in affitto a Montale, poco fuori Modena e ieri mattina, nel corso dell’udienza di convalida, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Questa mattina (sabato) è previsto l’interrogatorio di garanzia. Il magazziniere è un assassino recidivo: nel 1994, a Olbia, uccise un’anziana dopo averla rapinata. Finito dietro le sbarre, ad Alghero, nel 2008, ottenne la semiliberà ma tornò in cella, nel 2011 per aver violato le prescrizioni sulla libertà vigilata.

Uscito nel 2013, si trasferì al Nord per cominciare una nuova vita con la ex fidanzata. Perchè Arietta Mata? A quanto pare il 50enne l’aveva già caricata in auto altre volte. Raggiunta dal il Resto del Carlino si dice sconvolta la sua ex, col quale l’uomo si era trasferito a Grizzana Morandi nel 2014: "Mi sono innamorata di lui quando ancora era detenuto ad Alghero. Siamo stati insieme dieci anni poi, quando ho capito che era un vile sono scappata. Mi ha cercato poco tempo fa: fortunatamente non gli ho risposto e mi sono salvata la vita".

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie