sardanews

Paura quando nel 2008 tentarono di rapirlo - Cronaca

Paura quando nel 2008 tentarono di rapirlo - Cronaca
SASSARI. Soltanto poco più di un anno fa Ugo Multineddu, con l’aiuto dei figli che hanno preso in mano le redini dell’azienda, stava ancora pensando al futuro. Il centro commerciale di Zentu Fighi a Predda Niedda era l’unica struttura che il patron di Multimarkets non aveva ceduto a Conad nel 2009 e la sua famiglia ha continuato a coltivare il sogno di trasformare quella che per ora è una gigantesca costruzione grezza, in una galleria di 54 negozi con il supermercato annesso: 55mila metri quadri e 297mila metri cubi che si sviluppano in due piani fuori terra e un seminterrato. Al momento, dopo il via libera della Regione alla richiesta di variante, va avanti il progetto che prevede l’assunzione di 500 persone. Un’ulteriore impresa che signor Ugo in precedenza aveva accantonato anche perché, alcuni mesi prima della cessione dell’attività alla Conad, nel febbraio del 2009, Multineddu era stato al centro di un clamoroso tentativo di sequestro. Sebbene l’azione della banda, messa in atto a dicembre del 2008, non sia mai arrivata alla fase operativa, la famiglia di signor Ugo era stata allertata dalle forze dell’ordine e lo stesso imprenditore messo sotto scorta.L’attività di investigazione e di controllo aveva poi portato i componenti della banda, a quanto pare un gruppo della Barbagia specializzato in sequestri di persona, a desistere dal progetto criminale ma signor Ugo era rimasto molto colpito dalla vicenda: «Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere - aveva dichiarato all’epoca -. Io non ha fatto altro che lavorare fin da bambino stando da solo in campagna di notte quindi sono abituato a non avere paura però mi sconvolge il fatto che qualcuno mi abbia potuto tradire». Una parentesi inquietante in una vita costellata da grandi soddisfazioni. (g.g.)

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie