sardanews

Le incompiute di Ozieri ascensore e fontana al palo - Cronaca

Le incompiute di Ozieri ascensore e fontana al palo - Cronaca
OZIERI. Di eterne incompiute si parla spesso quando le amministrazioni comunali seguendo i migliori propositi, ma a volte sottovalutando aspetti tecnici, ambientali o economici danno vita a opere che rimangono a futura memoria e il cui utilizzo rimane sospeso in un limbo senza tempo.Ozieri non fa certo eccezione e tra le ultime incompiute si possono annoverare l’ascensore panoramico e la fontana di piazza Garibaldi. Le due opere, iniziate nel 2013, furono inserite in un progetto di riqualificazione previsto dai programmi regionali per gli interventi nel settore commercio e turismo che prevedeva inoltre nuove piantumazioni, l'implemento dell'illuminazione pubblica e l'installazione di punti di fornitura elettrica per eventi, la riqualificazione della scarpata di Valle nei Giardini del Cantaro, la sistemazione dei camminamenti, la realizzazione di nuova illuminazione e di una via carrabile, tre “Hotspot” ovvero delle aree di accesso ad Internet in modalità wi-fi e infrastrutture nelle piazzette del centro storico.Buoni propositi che avevano raccolto anche il favore dei commercianti e fatto spendere al Comune quattrocentomila euro, la metà di questi a carico della Regione ma, ed ecco le note dolenti, di tutto il progetto previsto non tutto è stato fatto e quello che lo è stato, vegeta in una condizione di inutilizzo.Per provare a mettere in moto l’ascensore panoramico che aveva scatenato un forte dibattito tra la popolazione sia per l’impatto ambientale che per l’effettiva utilità, l’amministrazione comunale precedente nella primavera scorsa aveva affidato l’incarico per il collaudo statico e la sicurezza ad un ingegnere che avrebbe dovuto verificare la corretta esecuzione dei lavori. Dalla relazione pare che tutto sia stato fatto a regola d’arte, l’ascensore funziona perfettamente e gli unici interventi da effettuare riguardano la passerella d’uscita ai Giardini del Cantaro che dovrà essere resa sicura sia per quanto riguarda la pedonabilità che per le ringhiere laterali. Con una spesa preventivata di circa ottomila euro l’impianto potrebbe essere reso fruibile alla cittadinanza, ma resterà da capire quando si potranno trovare i fondi e dare avvio alle ultime sistemazioni indicate dal professionista. «Con l’intera giunta, stiamo valutando quali interventi attuare su diverse opere pubbliche – hanno dichiarato il sindaco Marco Murgia e l’assessore ai Lavori pubblici Gigi Sarobba – e nei prossimi giorni ne renderemo pubblico l’elenco. Possiamo però affermare che uno dei primi sarà proprio la sistemazione della fontana di Piazza Garibaldi che riattiveremo a breve». Sarebbe un piccolo passo in avanti che almeno metterebbe un segno x in una delle tante caselle aperte e risolto il problema fontana, al fianco dell’ascensore rimarrebbero altre opere incomplete, tra le quali l’anfiteatro di San Gavino e il palazzetto dello sport di San Nicola con una situazione certamente più complessa e di difficile soluzione.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie