sardanews

Ad Alghero la gara dei cervelloni di Google - Cronaca

Ad Alghero la gara dei cervelloni di Google - Cronaca
ALGHERO. Sarà Alghero l’hub sardo di “Hash Code”, il grande evento prodotto da Google. La Riviera del corallo è stata indicata come la sede regionale della competizione mondiale ideata dalla multinazionale americana. La scelta è anzitutto un grandissimo riconoscimento per la Consulta Giovanile di Alghero, che aveva avanzato la candidatura e si era fatta promotrice dell’iniziativa, puntando per l’organizzazione dell’evento sul supporto di Fondazione Meta, Uno Srl e Oldav E20 Culturali. Una gran bella soddisfazione per questo gruppo di giovani che in poco più di un anno si sta dedicando all’animazione del tessuto economico, sociale e culturale locale con impegno, dedizione e passione. Elementi che ora vengono ripagati dall’ufficializzazione che sarà proprio Alghero la maglia sarda della rete imbastita dal gigante digitale. Per i non addetti ai lavori: il campo è quello delle nuove tecnologie, delle applicazioni e dei programmi per sistemi informatici. “Hash Code” è una delle più importanti competizioni per programmatori a livello globale, ideata dalla multinazionale americana. Partita nel 2014, quest’anno arriva alla quinta edizione. Possono partecipare studenti, purché maggiorenni, e professionisti. Le candidature arrivano da qualsiasi parte del mondo. I “cervelloni” di ogni angolo del pianeta si sfideranno a colpi di algoritmi e ricorsione per risolvere un problema ingegneristico deciso da Google. Il linguaggio di programmazione non è prestabilito ma libero, ognuno potrà scegliere quello che preferisce e conosce meglio. La sfida si svolge in due round successivi. Si parte il 1° marzo sia online che in contemporanea nei vari hub presenti nelle 117 nazioni coinvolte. I partecipanti che supereranno questo primo scoglio avranno poi la possibilità di accedere al secondo e ultimo step direttamente nella sede di Dublino, il quartier generale europeo di Google. Dopo aver ospitato già nel 2016 un evento di tale importanza grazie alla prolifica alleanza stabilita tra l’associazione no profit Sardegna 2050 e il Dipartimento di Architettura, Alghero si ripropone come epicentro in Sardegna per la comunità virtuale dell’innovazione. In questo modo la riviera del corallo si ritaglia uno spazio in un ambito in cui la possibilità di godere di condizioni logistiche favorevoli, che consentano lo scambio prolifico di idee e di visioni, è fondamentale.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie