sardanews

Ristrutturare la propria casa e non spendere un euro

Nella sede della Sunservice a Sassari a Predda Niedda, si è svolto un incontro al quale hanno partecipato tanti amministratori di condominio del Sassarese

Ristrutturare la propria casa e non spendere un euro

SASSARI - Sassari è una delle città sarde con la più alta densità di condomini. La vita condominiale, che si è sviluppata dagli Anni Sessanta ad oggi in maniera esponenziale, prevede una serie di norme da rispettare per la serenità dei condomini, ma anche tanti vantaggi per rendere la vita comune agevole, efficiente e meno dispendiosa. Ma cosa ne sanno i condomini di tutto ciò che possono fare per rendere la propria casa efficiente, funzionale e soprattutto ridurre i consumi energetici? Nella sede della Sunservice a Sassari a Predda Niedda, si è svolto un incontro al quale ha partecipato la maggior parte degli amministratori di condominio di Sassari e della provincia. Focus sulla possibilità per gli amministratori di avvalersi di un servizio di “credito al condominio”, che permetterà la realizzazione di tutti i lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica di cui il condominio ha bisogno.

Perché oggi i lavori non vengono fatti nonostante il 75percento dei condomini necessita urgentemente di queste opere? La risposta è semplice: oggi il condominio non ha la disponibilità economica. Ma è davvero così? “Il condominio può disporre del credito”. A spiegare come, l’algherese Luca Pirisi, mandatario unico in Sardegna della We Unit, società leader nella mediazione creditizia, che ha illustrato un sistema di credito al condominio innovativo e di semplice fruizione messo a disposizione da importanti istituti di credito italiani. «Siamo in grado di finanziare il 100percento dei lavori Iva compresa fino a un milione e mezzo di euro e non vengono richieste nessuna garanzia e nessuna firma ai singoli condomini. La durata massima del finanziamento è stabilita in dieci anni con eventuali deroghe».

«In virtù delle agevolazioni concesse dallo Stato, che prevedono o il 75percento o il 50percento di detrazioni fiscali a seconda dell’intervento effettuato sull’immobile - spiega ancora Pirisi - la spesa totale a conti fatti è pari a zero. Da ciò che possiamo detrarre e da ciò che risparmiamo, le rate del finanziamento vengono totalmente abbattute. Può sembrare assurdo, ma in realtà è proprio così. E inoltre oggi è possibile con questo tipo di credito al condominio, poter migliorare e ristrutturare la propria casa, aumentando di conseguenza il valore di mercato e abbattere allo stesso tempo i costi delle bollette in caso di riqualificazione energetica. Quando si parla di dover ristrutturare il proprio immobile si pensa erroneamente di dover buttare dei soldi che in realtà ci servono giornalmente per le spese che riteniamo “più urgenti”. Ma non è questo il caso. I vantaggi dell’investimento diventano automaticamente risparmi». L’adesione degli amministratori che hanno partecipato all’incontro è la prova che il problema delle ristrutturazioni condominiali è molto diffusa ed ancor più necessaria ed urgente.

Nella foto: un momento dell'incontro

Commenti

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie