sardanews

Tutta la città metropolitana nel sistema ITS: firmato l’accordo da 9 milioni

Tutta la città metropolitana nel sistema ITS: firmato l’accordo da 9 milioni

Quartu, insieme ai Comuni di Cagliari, Monserrato, Selargius, Elmas, Assemini e Decimomannu, oltre che al CTM, era già parte integrante della società consortile ITS, nata con l’obiettivo di realizzare un adeguato sistema di gestione integrato della mobilità, anche con l’ausilio di nuove tecnologie e quindi facendo uso di una piattaforma telematica per i vari centri dell’area vasta su menzionati.

Oggi è stato firmato l’accordo di programma per il finanziamento da 9.071.730 di euro, che prevede l’estensione del sistema ITS agli altri dieci comuni della Città Metropolitana, ovvero Capoterra, Maracalagonis, Pula, Quartucciu, Sarroch, Sestu, Settimo, Sinnai, Villa San Pietro e Uta. In virtù di questo accordo il governo della mobilità, della trasmissione dati e delle radio-comunicazioni sarà meglio coordinato e quindi garantirà informazioni più puntuali e precise ai cittadini di tutto il nuovo Ente.

 

Si prevede infatti la distribuzione di nuove radio portatili e veicolari ai corpi di Polizia Municipale e di Protezione Civile dei 17 Comuni, per un totale di 170 apparati radio. È inoltre prevista l’estensione della fibra ottica, necessaria anche per lo stesso collegamento tra i centri comunali. Il sistema prevede infatti l’installazione di nuove periferiche per il controllo sul territorio, con 25 ulteriori telecamere di videosorveglianza traffico, 20 pannelli a messaggio variabile e 10 sezioni di rilevo del traffico.

 

L’accordo di programma tra i ‘vecchi’ e i ‘nuovi’ soci, firmato nella sede della Città Metropolitana, potenzia pertanto un progetto che nasce dai fondi POR 2003-2006 per gestire il funzionamento del traffico privato, per il quale era nata la Sala Controllo della mobilità, e per il servizio di Trasporto Pubblico Locale, monitorato dalla Sala AVM. Ben 112 i chilometri di fibra ottica realizzati per la gestione di 96 telecamere, 58 pannelli a messaggio variabile, 102 intersezioni semaforiche centralizzate, su cui è attivabile la priorità semaforica. Il sistema di videocamere, nate per il controllo del traffico, erano poi state messe a disposizione anche delle forze di polizia, per finalità di pubblica sicurezza.

 

“L’accordo di programma porta nuove risorse al servizio del sistema ITS, che già negli scorsi anni ha dimostrato quanto sia importante per una gestione oculata e puntuale della mobilità, con un incremento della sicurezza in città – spiega il Sindaco Stefano Delunas -. È opportuno rimarcare come il maggior controllo esercitabile dalle forze dell’ordine si traduca, oltre che in una complessiva diminuzione del congestionamento del traffico, anche in un controllo del territorio sempre più puntuale e quindi anche in un decremento del numero degli incidenti. La firma apposta oggi è quindi un nuovo momento di crescita per tutta l’area vasta, che indubbiamente porterà vantaggi anche ai cittadini quartesi”.

 

L'articolo Tutta la città metropolitana nel sistema ITS: firmato l’accordo da 9 milioni proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie