sardanews

L’Anpi regala ai diciottenni una copia della Costituzione - Cronaca

OZIERI. L’Anpi Ozieri celebra i settanta anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana regalandone una copia ai diciottenni di Ozieri e a quelli che frequentano gli istituti superiori cittadini, in una cerimonia che si svolgerà martedì 23 gennaio dalle 11.30 nel teatro civico Oriana Fallaci. Circa 450 copie della carta costituzionale saranno consegnate ad altrettanti ragazzi, studenti degli istituti Enrico Fermi e Antonio Segni e non solo, tutti invitati alla cerimonia che si aprirà con un’introduzione della docente di Diritto costituzionale dell’Università di Sassari, Anna Alberti, alla presenza degli esponenti dell’Anpi cittadina e provinciale e di una rappresentanza dell’amministrazione di Ozieri, che patrocina l’iniziativa.L’evento fa parte di una serie di attività che la sezione Paolo Comida dell’Anpi ha iniziato a portare avanti dallo scorso anno, settantesimo anniversario del varo della Costituzione, culminati con un convegno rivolto alle scuole, organizzato in collaborazione con la Cgil, svoltosi a ottobre alla presenza dell’allora presidente nazionale dell’Anpi Carlo Smuraglia. Incontro seguito alla sottoscrizione da parte del Comune di Ozieri della dichiarazione di Città antifascista e antirazzista deliberando un ordine del giorno consiliare che lo stesso Smuraglia aveva preso in consegna. In quella occasione il presidente dell’Anpi Ozieri, Antonio Polo, aveva illustrato le successive iniziative, la prima appunto la consegna di una copia della Costituzione ai diciottenni, preludio al bando di borse di studio per premiare elaborati degli alunni sui primi dieci articoli della Carta. Il secondo progetto sarà varato presumibilmente alla fine di quest’anno scolastico per poter permettere la consegna delle borse di studio alla ripresa del prossimo, e se ne parlerà nel corso della cerimonia di martedì nella quale l’Anpi illustrerà anche le altre attività in programma. In particolare l’ipotesi, quasi ufficiale, che Ozieri ospiti le celebrazioni regionali del 25 aprile, promosse dalla presidenza del consiglio regionale (che sono già state fissate per il 23 dello stesso mese di aprile). In quell’occasione l’Anpi Ozieri si augura di poter presentare un’ulteriore tassello della sua ricerca sui partigiani ozieresi avviata qualche anno fa, che ha portato all’intitolazione a Ozieri del viale dei Partigiani Ozieresi in quella che prima era chiamata Unione delle due Piazze. Il viale è costellato di targhe, che ricordano i nomi dei partigiani, e l’augurio è che la ricerca - che prosegue e che ha già fatto individuare almeno altri quattro nomi - porti alla posa almeno di una ulteriore targa. (b.m.)

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie