sardanews

ENERGHIA, Da Nuoro un maldestro ‘spot’ che si trasforma in boomerang elettorale

ENERGHIA, Da Nuoro un maldestro ‘spot’ che si trasforma in boomerang elettorale

ENERGHIA, Da Nuoro un maldestro ‘spot’ che si trasforma in boomerang elettorale Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, a Nuoro per affrontare delle intimidazioni ai sindaci, non si fa sfuggire l’ormai stantio tema dell’accoglienza ai migranti. E ovviamente non poteva mancare l’ossequiosoPigliaru: “Il nostro compito non è bloccare il flusso migratorio ma governarlo per vivere in sicurezza”. Nel frattempo a Roma, l’altro ministro Padoan denuncia il fatto che troppi giovani lasciano l’Italia, tra cui tantissimi sardi.

Evidentemente le posizioni di Minniti e Pigliaru ancora una volta non sono altro che una ripetizione del solito mantra buonista, che non riesce proprio a sentire le ragioni del dissenso e della protesta contro l’immigrazione incontrollata, e non riesce a vedere la situazione reale dell’Italia, e soprattutto della Sardegna, che si trova in uno stato di sofferenza, che è prevedibile possa sfociare in situazioni di più forti tensioni sociali. Queste tensioni e malessere spesso sono proprio la causa delle intimidazioni ai sindaci, o dell’insofferenza nei confronti dei migranti che sono stati dirottati in Sardegna, che non hanno alcun diritto di accoglienza in quanto non sono profughi, e che non hanno opportunità lavorative, che mancano purtroppo anche per gli stessi sardi.

Come l’assessore Arru, che qualche giorno fa proponeva di investire per la formazione e l’integrazione degli immigrati in modo da farne una “risorsa produttiva”, cosi anche Pigliaru ipotizza l’impegno della Sardegna per integrare i migranti, a scapito dei Sardi, perché si sa, quando la coperta è corta, se viene tirata in una direzione copre solo una parte delle necessità, ma lascia inevitabilmente scoperto qualcos’altro, e quest’altro sono proprio i bisogni dei Sardi.

Ancora una volta i nostri governanti si rendono responsabili di scelte contro la volontà dei cittadini, sostenendo, finanziando e favorendo in ogni modo ciò che, soprattutto a causa delle ridotte risorse economiche della Sardegna, è impossibile sostenere, finanziare e favorire. Come conseguenza, quello che Pigliaru pensava forse che fosse uno spot buonista si rivelerà invece uno spot elettorale per quel centrodestra, che nei confronti della gestione di questo tipo di immigrazione, imposta dai mondialisti, hanno idee differenti.

Energhia

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie