sardanews

CALCIO, Gli aneddoti di Gigi Piras alla presentazione di “Segnare Il Tempo – Cagliari”

CALCIO, Gli aneddoti di Gigi Piras alla presentazione di “Segnare Il Tempo – Cagliari”

CALCIO, Gli aneddoti di Gigi Piras alla presentazione di “Segnare Il Tempo – Cagliari”

Intervenuto nel corso dell’iniziativa “Universo Sardegna“, ideata in tandem dal locale cagliaritano “040” e dal quotidiano on line Ad Maiora Media, l’ex calciatore Gigi Piras ha impreziosito la presentazione del libro di Fabio Ornano “Segnare Il Tempo – Cagliari“. Dedicato a dieci grandi attaccanti rossoblu del passato, il volume presenta numerosi aneddoti anche sulla carriera del bomber selargino, il quale ne ha rispolverato altri con memoria ferrea.

Sostengo che diversi altri attaccanti potessero meritare di essere in questa lista. Mi riferisco a Virdis, Francescoli, Fonseca, Tonino Congiu. Ho conosciuto tanti ottimi giocatori nel Cagliari, e vorrei citarne uno che secondo me disponeva di tutte le qualità per sfondare, ma che purtroppo non ci è riuscito: Sergio Nocera. Sono orgoglioso che sia stata riconosciuta la mia storia con questi colori, non li ho mai voluti cambiare anche quando ne avrei avuto la possibilità“.

Il famoso tira e molla di Virdis con la Juventus? Io dormivo nella sua stessa camera, era un autentico assedio. Pietro veniva tempestato di telefonate, sentivo tutto. La sua carriera si illustra da sola, è stato un grande. Gori? Avevamo 8 anni di differenza. Mi ricordo di una volta in cui mi diede un passaggio con la sua Porsche fino alla fermata del pullman, con cui poi sarei rientrato a casa. Anche Franco Selvaggi era forte. E dirò di più: a “Spadino” è mancata la giusta convinzione. Perché con il suo tocco di palla e le doti che aveva… “.

In casa si respirava calcio in continuazione, già da bambini. Giocavo con i miei fratelli in salotto, facevamo delle sfide utilizzando una calza riempita di carta come palla e le sedie come pali. Mia sorella faceva da arbitro e finiva spesso in mezzo alle dispute, perché tutti volevamo vincere! Con quella pratica, nella nostra casa campidanese a Selargius, imparai i rudimenti dell’uno-due che rappresenta oggi un fondamentale ormai dimenticato“.

Che dire di Gigi Riva… inarrivabile. Noi giovani, lo guardavamo incantati in allenamento seduti su un pallone. Il suo modo di calciare, con una straordinaria potenza, era micidiale. Per questo motivo le squadre avversarie, e non solo per questo, lo temevano come la peste. Quando capitava una punizione dal limite, era per lui quasi come un rigore… e che stangate!“.

Fabio Ornano

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Cagliari, brutto incidente in viale Cimi…

13-11-2018 Casteddu On Line

Grave incidente alla fine di viale Cimitero, proprio a pochi passi dall’ingresso del camposanto e dal parco di Bonaria. Due vetture, per cause ancora da accertare, si sono scontrate. Una Volkswagen è andata...

Read more

Al day hospital Oncologico la biblioteca…

12-11-2018 Alguer

È stata realizzata grazie all´iniziativa del gruppo “Donne libere in lotta per il diritto alla salute”. Aprirà venerdì, nei locali della struttura al terzo piano di Malattie infettive e metterà a disposizione oltre...

Read more

Porto Torres, ripristino strade: avviato…

12-11-2018 Alguer

Lavori di ripristino del manto stradale dall´accesso sulla ex SS 131 fino all´altezza di piazza Umberto I. gli interventi cominciano nel tratto compreso tra l´incrocio con via dei Corbezzoli e via Cellini PORTO TORRES...

Read more

Psa, Urzulei modello virtuoso

12-11-2018 Alguer

Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru ed i rappresentanti dell´unità di progetto hanno incontrato quarantotto allevatori emersi dall´irregolarità URZULEI - I modelli virtuosi da imitare...

Read more

Cagliari, il Poetto del futuro: movida, …

12-11-2018 Casteddu On Line

Movida, aree sportive e parcheggi. Tutto al Poetto nella zona tra l’ippodromo e l’ex pineta ai confini con Quartu. E sul lungomare torneranno i chioschetti per la degustazione dei ricci. È nero su bianco...

Read more