sardanews

Roberta, 32 anni, cagliaritana: “Essere se stessi e vivere l’amore gay è bellissimo”

Roberta, 32 anni, cagliaritana: “Essere se stessi e vivere l’amore gay è bellissimo”

di Federica Vacca

L’omosessualità rimane sempre al centro di molti dibattiti e ancora oggi troviamo molte opinioni contrastanti.

Faremo un viaggio nell’universo gay per sfatare miti e leggende e per scoprire qualcosa in più, e visto che solitamente si parla di omosessualità solo al maschile, noi oggi parleremo con una lesbica con la L maiuscola. La nostra guida in questo viaggio sarà una ragazza molto speciale, che parla di argomenti molto spinosi con una naturalezza disarmante, Roberta Cuomo 32 anni di Cagliari, collabora con il progetto musicale Kaleidoscopic ed è dichiaratamente lesbica.

Corpo minuto, capelli corti e abiti mascolini. Il look di Roberta è, a prima occhiata, un po’ da bullo, con diversi tatuaggi a vista e il capellino girato all’indietro.

Sotto le vesti del “maschiaccio” però nasconde un cuore tenero, con tante emozioni e voglia di raccontarle.

“Ho scoperto di essere attratta dal mio stesso sesso all’età di 18 anni,quando mi sono innamorata di una mia amica” racconta Roberta “Prima stavo con i ragazzi ma, sentivo che non c’era quel sentimento che mi serviva, non mi sentivo me stessa. Mi sono dichiarata subito sia alla mia amica che alla mia famiglia, per me non è stato difficile, ma sono una dal carattere forte, se non ti vado bene non è un problema mio”.

Roberta ride nel dire queste parole “Il problema dell’omosessualità? Se ne parla troppo, quando mai sentiamo parlare di coppia etero? Ma se la coppia è gay succede un putiferio! Non sono due mondi diversi ma solo gusti diversi, io posso amare una donna come me, ma non vuol dire che il mio amore non sia reale quanto quello di una persona etero. Al momento sono single ma ho avuto varie storie anche importanti con ragazze etero, lesbiche e bisex. Il mondo è bello perché è vario.”

Purtroppo le cronache riportano tanti casi di bullismo o di emarginazione in ragazzi o ragazze gay, ma questo per fortuna non è stato un problema che ha toccato Roberta, che ha sempre trovato il suo spazio nel mondo.

“La maggior parte dei miei amici è etero e non sono mai stata emarginata. Anche se mi rendo conto che non tutti possono avere il mio carattere, consiglio a tutti di essere se stessi, perché è l’unico modo per far capire al mondo che siamo tutti uguali. Molti, purtroppo, hanno una doppia vita e non si dichiarano per paura. Io se dovessi avere un figlio gay lo seguirei bene perché il bullismo, sopratutto nelle scuole, a volte è letale per alcuni ragazzi.”

Parlare con Roberta è stata una vera scoperta e, sopratutto, vedere che sotto la pelle di una ragazza all’apparenza bullo si nasconde una donna sentimentale e dal cuore d’oro, è stata una vera sorpresa.

L’amore è amore ed è bello qualsiasi forma esso abbia.

L'articolo Roberta, 32 anni, cagliaritana: “Essere se stessi e vivere l’amore gay è bellissimo” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie