sardanews

Tortolì, meningite di ceppo B: così è morto Luca a 19 anni

Tortolì, meningite di ceppo B: così è morto Luca a 19 anni

Morire a 19 anni a causa della meningite. Luca Pisano, brillante studente di Tortolì, all’ultimo anno del liceo scientifico si è spento ieri alle 20 all’ospedale di Lanusei. Occhi curiosi, sorriso sempre stampato sul viso e una vita ancora tutta da vivere. Stroncata invece da quel terribile quanto aggressivo ceppo batterico meningococco di tipo B. Luca ha lottato in ospedale per tre lunghissimi giorni contro l’infezione.  A darne notizia, è stata trenta minuti il decesso  la ASSL di Lanusei, con una nota: “La Direzione ATS, la Direzione della ASSL di Lanusei, la direzione del Presidio Nostra Signora della Mercede e tutto il personale esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia del ragazzo deceduto questa sera”.

La comunità tortoliese sconvolta dalla morte del ragazzo, conosciuto nella cittadina, insieme alla sua famiglia molto stimata. Parole di cordoglio sui social sono arrivate subito dal Sindaco di Tortolì Massimo Cannas “Costernazione, rassegnazione, tristezza infinita…sono alcune delle emozioni che in questo momento tutti noi stiamo vivendo per la scomparsa prematura e innaturale di Luca. Non ci sono parole che possano, anche solo per un attimo, alleviare la tragedia che i familiari stanno vivendo.Tutta la nostra Comunità è vicina e partecipa al dolore della cara mamma Valeria, del papà Francesco e del fratellino”. 

Quello di Luca è il quarto caso  meningite in Sardegna  dopo pochi giorni: una studentessa di Cagliari, un anziano e la sua badante a Nuoro.  Il giovane è stato male a inizio anno, aveva salutato il 2017  in una nota discoteca del cagliaritano insieme agli amici, ma alcuni giorni dopo ha iniziato a sentire i sintomi di quella che poi è rivelata la fatale malattia.  Colpito da una febbre che non passava ma, anzi, peggiorava sempre di più, fino al tragico epilogo.

La Assl di Tortolì ha attivato subito la profilassi e protocolli sanitari previsti in questi casi. Ma soprattutto sui social è esplosa la psicosi da meningite, tanto che la direzione ospedaliera è stata costretta ad emettere  una serie di comunicati al fine die chiarire la situazione. Sui siti internet delle ASSL dell’Isola in primo piano le informazioni sulla meningite di carattere generale, su  vaccinazioni e trasmissione. Per cercare di disinnescare la psicosi.

Anche nell’ultimo comunicato di ieri l’ufficio stampa del presidio ospedaliero ogliastrino ha emesso l’ennesima nota, questa volta per placare la psicosi anche nelle scuole “L’ATS-ASSL Lanusei ha ricevuto informazioni sul fatto che, in alcuni Istituti Scolastici del territorio, la frequenza degli alunni sia condizionata dalla presentazione di documentazione attestante la non contagiosità da meningite. A questo proposito si precisa che tale prassi non è necessaria. L’unica documentazione da presentare è infatti quella relativa alle vaccinazioni prevista dalla normativa vigente così come indicato all’inizio dell’anno scolastico.”

L'articolo Tortolì, meningite di ceppo B: così è morto Luca a 19 anni proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie