sardanews

Imprese, proroga tratte aeree agevolate

© ANSA

Con una nota congiunta firmata dai presidenti Alberto Bertolotti, Roberto Bolognese, Mirko Murgia ed Alberto Scanu, Confcommercio, Confesercenti, Confapi e Confindustria della Sardegna hanno chiesto al presidente della Regione Francesco Pigliaru ed all'assessore regionale dei Trasporti Carlo Careddu, l'adozione di una proroga del decreto ministeriale, che disciplina il regime di continuità aerea attualmente in vigore, fino al termine della stagione estiva, cioè sino almeno al 28 ottobre 2018.

Nella lettera i rappresentati degli imprenditori manifestano la "forte preoccupazione degli operatori riguardo alla previsione di attivazione della nuova CT1 a stagione estiva già abbondantemente iniziata in conseguenza dei tempi di procedura necessari per rendere effettivamente operativo il nuovo bando con l'affidamento dei collegamenti in continuità territoriale dai tre aeroporti della Sardegna". La proroga dell'attuale regime, in attesa del nuovo bando, infatti, scade ai 9 giugno di quest'anno.

"Come è noto - scrivono i presidenti delle quattro associazioni - i vettori pianificano le risorse, definiscono i propri operativi e commercializzano i voli con 7/8 mesi di anticipo rispetto all'inizio delle attività. E' facile pertanto capire come l'attivazione della CT1 a stagione già iniziata rappresenti un serio problema, sia per i vettori che già operano i collegamenti in regime di continuità territoriale, i quali si troverebbero nella impossibilità di definire i propri piani di attività della stagione turistica estiva, sia per altri vettori potenzialmente interessati alla gara, che non sarebbero in grado di predisporre la capacità necessaria in caso di aggiudicazione, rendendo così di dubbia appetibilità la partecipazione al bando". Secondo i quattro presidenti "la previsione dell'entrata in vigore del nuovo bando a stagione già iniziata sta generando grave incertezza anche per gli aeroporti e per gli operatori turistici sardi, posti nell'impossibilità di conoscere per tempo i soggetti con i quali interloquire per la programmazione dell'attività estiva, con il rischio concreto di perdere importanti flussi turistici".   

Fonte: Ansa









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie