sardanews

La Juventus con il Cagliari non incanta, ma il bomber Calvarese risulta decisivo

La Juventus con il Cagliari non incanta, ma il bomber Calvarese risulta decisivo

di Nanni Boi

Calvarese vuol continuare ad arbitrare le grandi e quindi fare carriera. E allora cosa c’è di meglio che annientare il Var dicendo: “ho visto bene”? Certo che ha visto bene, ha visto un rigore netto per un fallo di mano di Bernardeschi che poco prima aveva realizzato il gol vincente in un’altra azione che doveva essere interrotta. Ha visto così bene che se avesse chiesto aiuto al Var avrebbe dovuto fischiare un rigore che probabilmente avrebbe bloccato la Juve nella sua rincorsa al primato. Un primato che invece così resta sempre a un passo. E allora perché complicarsi la vita, molto meglio lasciare che le cose vadano come sono sempre andate: le piccole subiscono i furti e devono star zitte, le grandi avanzano senza che nessuno riesca a bloccarne i soprusi.

Discorso vecchio, finché gli arbitri continueranno ad avere questo potere e soprattutto l’ultima parola, sarà perfettamente inutile fingere di farsi aiutare dalla tecnologia. Peccato,  sembrava la volta buona perché il Cagliari potesse interrompere la serie delle sconfitte consecutive con i bianconeri negli incontri casalinghi, giunta ora a sette. Anche perché la traversa di Dybala, il palo di Bernardeschi (che ha fatto pari con quello di Farias deviato dal portiere) e lo stesso infortunio dell’argentino sembravano aver regalato quel pizzico di fortuna che serve sempre per le grandi imprese. Il Cagliari ha giocato bene fino a quando Lopez ha tenuto in campo la formazione iniziale.

Poi il tecnico ha cominciato a incartarsi sostituendo il centrocampista Ionita con la punta Sau quando mancavano 21 minuti alla fine sullo 0-0 (mille volte più logico Deiola, ammesso che Ionita proprio non ce la facesse, se non altro per la copertura); ha peggiorato le cose quando è entrato anche Van Der Wiel, e ha completato la frittata quando ha buttato dentro persino Giannetti, ma stiamo parlando degli ultimi minuti.

Al contrario, Allegri ha tratto benefici enormi dall’ingresso di Douglas Costa al 50’ per l’infortunato Dybala, perché il brasiliano ha scompaginato la fase difensiva rossoblù fino a quel momento molto lineare. Ma tutto lasciava presagire un pareggio o addirittura una vittoria rossoblù quando Pavoletti ha costretto Szcesny a un grande intervento. La ciambella di salvataggio di Calvarese ha provveduto. Resta la soddisfazione di aver visto così come a Bergamo un Cagliari deciso a farsi rispettare. La strada è quella giusta, peccato che ora ci sia la sosta, perché costringerà i rossoblù a fermarsi proprio nel periodo per loro migliore.

L'articolo La Juventus con il Cagliari non incanta, ma il bomber Calvarese risulta decisivo proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie