Doppia preferenza: si vota lo stralcio

Doppia preferenza: si vota lo stralcio

E' il giorno della verità. Questa mattina il Consiglio regionale si riunisce per votare il testo con lo stralcio per introdurre la doppia preferenza di genere nella legge elettorale della Sardegna.    Se l'operazione va in porto ogni elettore avrà diritto ad esprimere due preferenze, nel qual caso dovranno essere di sesso diverso. Al testo sarà presentato un emendamento che prevede la parità di genere anche nella compilazione delle liste che dovrà essere garantita per il 50%.    C'è molta attesa, comunque. Quattro anni fa, era il 12 novembre 2012, la doppia preferenza venne presentata sotto forma di emendamento e bocciata con il ricorso al voto segreto. E' molto difficile che la stessa cosa possa accadere oggi in Aula, anche perché è stata la conferenza dei capigruppo a decidere alla fine per l'approdo. Eppure il livello di attenzione è alto, soprattutto da parte delle associazioni che in tutti questi mesi hanno dato battaglia per l'affermazione del principio.    Presenti in tribuna tante rappresentanti dei movimenti, da Heminas a Coordinamento 3, da Meglio in due fino a Ados, Associazione donne sardiste. Queste ultime, in particolare, chiedono "pragmatismo e immediatezza, responsabilità e coerenza istituzionale, dignità e non umiliazione".

Fonte: Ansa



Condividi la notizia con i tuoi amici sui social network Facebook e Twitter
Condividi su Facebook











Per vedere tutte le notizie dalla Sardegna, metti mi piace alla nostra pagina facebook

Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la Cookie Policy