sardanews

Circonvallazione al palo, la protesta di Marco Tedde - Cronaca

ALGHERO. «La realizzazione della circonvallazione continua a soffrire degli innumerevoli annunci e delle altrettanto innumerevoli negligenze dell’attuale giunta di centrosinistra». È l’accusa del vicecapogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Marco Tedde, secondo il quale quest’opera è «l’ennesima riprova della paralisi dell’amministrazione che ha provocato macerie politiche, amministrative e sociali a una città che dal 2012 ha intrapreso un percorso di declino».Come ricorda il suo atto di denuncia, Tedde era sindaco di Alghero quando la circonvallazione venne progettata e finanziata con dieci milioni e mezzo di euro. L’infrastruttura viaria dovrà unire la zona nord a quella sud di Alghero, ma «i lavori non sono ancora partiti sebbene il sindaco Mario Bruno, quando in maggio firmò il contratto con l’impresa aggiudicataria di un appalto assegnato con sei anni di ritardo, annunciò l’inizio dei lavori per settembre», ricorda Marco Tedde. Ebbene, insiste, «abbiamo pazientemente atteso anche ottobre, ma nulla è accaduto». Il consigliere regionale si dice «molto preoccupato per l’esito di questo progetto che è stato il fiore all’occhiello della giunta di centrodestra, frutto della programmazione e dell’impegno della giunta che guidavo e di tutta la coalizione che la sosteneva». Prima di ripercorrere le tappe attraverso cui si arrivò a concepire quei lavori e a ipotizzare, progettare e finanziare l’opera, l’ex sindaco ricorda ancora che «quell’opera avrebbe dovuto inserirsi armonicamente nelle politiche della viabilità cittadina realizzate dalla giunta di centrodestra, con i parcheggi interrati e quelli di piazzale della Pace, le rotatorie, le piste ciclabili e il bike sharing».Tra l’altro, «l’ipotesi progettuale era stata ideata e sviluppata a costo zero da funzionari dell’amministrazione». (g.m.s.)

vedi su La Nuova Sardegna