sardanews

“Cameriere in estate, poi il vuoto. In 3 anni mai uno straccio di lavoro”

“Cameriere in estate, poi il vuoto. In 3 anni mai uno straccio di lavoro”
Di Paolo Rapeanu
Riccardo Ibba, 30 anni, di Villanovaforru, ritorna al Centro servizi per il lavoro ogni qual volta deve aggiornare i suoi dati. “Bisogna essere precisi, necessario segnare anche se si svolge un corso per imparare qualunque mestiere”
“Faccio il cameriere nel periodo estivo, in circa 3 anni non sono mai stato chiamato da nessuna azienda”. Eppure i dati di Riccardo Ibba, trentenne di Villanovaforru, sono contenuti nel cervellone elettronico del Centro servizi per il lavoro. I suoi, come quelli degli altri 40mila “disperati” alla ricerca di un’occupazione. Un esercito fatto di tanti nomi e qualunque età: dai giovanissimi senza esperienza a chi un’esperienza ce l’ha ma ha troppi anni per essere riassorbito dal mercato del lavoro.
“Aggiorno tempestivamente la mia scheda anagrafica, ogni qual volta faccio un corso o se riesco a svolgere un’attività da autodidatta. La verità è che il lavoro scarseggia sempre di più, in Sardegna per noi giovani la situazione non è facile”.

L'articolo “Cameriere in estate, poi il vuoto. In 3 anni mai uno straccio di lavoro” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine