sardanews

Fuoco in un attico di via Tiziano Salvati l’inquilino e il suo cane - Cronaca

image
PORTO TORRES. Momenti di grande paura ieri mattina intorno alle 6,30 in una palazzina di via Tiziano, nel quartiere Andriolu, a causa di un violento incendio che si è sprigionato improvvisamente nell’attico dove stava dormendo il gestore di un circolo ricreativo con il suo cane. Il proprietario del piccolo appartamento sull’attico è stato intossicato dal fumo e ora si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale civile di Sassari, monitorato continuamente dai sanitari.I l corto circuito di una presa elettrica è all’origine dell’incendio, che ha causato fiamme alte e un fumo particolarmente denso che ha invaso tutti i locali sottostanti scatenando il panico tra gli inquilini del piano sottostante. E’ stata comunque una donna, senza perdersi d’animo, ad allertare immediatamente i vigili del fuoco con una telefonata. A dare man forte ai vigili del distaccamento di Porto Torres, al comando del caposquadra Francesco Ravot, sono arrivati altri due mezzi da Sassari (coordinati dal caposquadra Antonello Fancello) che hanno pensato prioritariamente a salvare il proprietario intossicato dal fumo. Anche tutti gli inquilini che vivono negli otto appartamenti della palazzina sono stati evacuati, e hanno sostato nel marciapiede di fronte all’immobile per alcune ore, in attesa che si portassero a termine le operazioni di spegnimento e di bonifica.Soltanto dopo gli accurati controlli sull’abitabilità dei singoli appartamenti gli inquilini hanno fatto rientro nelle loro abitazioni. I vigili del fuoco hanno impiegato infatti circa cinque ore per venire a capo dell’incendio, segnale inequivocabile che la situazione nell’attico era davvero critica. Il gestore del circolo ha rischiato di morire soffocato e soltanto l’aiuto degli inquilini e l’intervento dei soccoritori ha scongiurato conseguenze ancora più gravi.A metà mattinata in una delle camere dell’appartamento dove si è sviluppato l’incendio la temperatura era ancora alta, effetto della combustione. I vigili hanno poi bonificato tutta l’area dove il focolaio era rimasto acceso e aspettato ancora il tempo giusto prima di far rientrare le altre persone all’interno delle loro case. In via Tiziano sono arrivati quasi in simultanea i carabinieri, al comando del capitano Romolo Mastrolia, che hanno provveduto, secondo prassi, all’identificazione degli inquilini e a sentire alcune testimonianze sull’accaduto dalle persone che stazionavano sul marciapiede.La palazzina si trova in una traversa della centralissima via Sassari, poco lontano dal centro cittadino, e vicino ci sono tante abitazioni private che hanno rischiato di essere coinvolte nell’incendio.

vedi su La Nuova Sardegna












Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie