sardanews

Ligabue, trionfo a Cagliari con Nanneddu Meu: “Mi sono rotto il menisco”

image

Il potere della Sardegna: portare Ligabue a chiudere il tour nazionale con “Nanneddu meu” insieme al fratello Marco, sul palco di Cagliari. Poi la rivelazione di Luciano: “Mi sono rotto il menisco, insomma è stato un tour particolare”. Impressionante l’affetto del pubblico cagliaritano: ogni canzone scandita su ogni sillaba, l’ultima serata del tour è stata una festa che passerà alla storia del rocker di Correggio. Dopo “Urlando contro il cielo” spunta dal palco il fratello Marco, e insieme a tutto il gruppo suonano Nanneddu meu, brano simbolo della musica sarda. Un tripudio di bandiere dei 4 Mori, mentre Luciano sfinito abbraccia i fan a uno ad uno, spingendosi oltre la passerella. Poco prima aveva chiuso le 51 date del tour sul filo della commozione: “Volevo rivelarlo proprio oggi, al concerto di Bari circa due mesi fa mi sono rotto il menisco, il mio ginocchio è un po’ traballante. Un tour particolare, che come sapete abbiamo interrotto a marzo per i problemi alla voce”.  Un infortunio che segue quello avuto alla spalla all’Arena di Verona tre anni fa, poi l’operazione alle corde vocali di quest’anno, la paura e la rinascita. Un Ligabue fantastico, che ha suonato due sere di fila a Cagliari anche con un menisco rotto.  Un tour bellissimo, emozionante, un concerto stratosferico secondo i fan sardi, l’ultimo di ieri sera a Cagliari. Ligabue non si è risparmiato e ha cambiato completamente la scaletta rispetto alla sera prima: partenza sprint con Dottoressa, ma al quaro pezzo spunta “Ho messo via” e la Fiera va letteralmente in delirio.

(foto di Francesca Serafini)

L'articolo Ligabue, trionfo a Cagliari con Nanneddu Meu: “Mi sono rotto il menisco” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie