sardanews

Unesco, Alghero stupisce a Parigi (VIDEO)

“Nel 2019 sono certa che sarete Città Unesco, avete intrapreso un percorso virtuoso, intelligente e coraggioso. Verrò a trovarvi presto”. Lo ha detto Vincenza Lomonaco, Ambasciatrice Italiana Unesco complimentandosi con il sindaco di Alghero Mario Bruno, ieri a Parigi. Buone prospettive anche per il riconoscimento Unesco del nostro Corallo, con un progetto in rete insieme ad altri Paesi del mondo.

Grande successo a Parigi per CreativItaly, evento dove Alghero ha partecipato insieme a Milano, Genova, Alba, Pesaro e Carrara. Lo stand della città è stato il più apprezzato e visitato. Nato dall’idea creativa di Tonino Serra, realizzato dagli studenti e docenti del Liceo Artistico F. Costantino, impreziosito dal lavoro e dai pezzi unici degli artigiani, dei laboratori del corallo, con la collaborazione dei commercianti algheresi, l’immagine della Riviera del Corallo è stata esaltata a Parigi nella sede dell’Unesco, durante i lavori dell’assemblea generale, alla presenza delle delegazioni di tutto il mondo.

Riuscito ed apprezzato anche l’abbinamento con le eccellenze del territorio: l’Akènta di Santa Maria la Palma. Nel suo intervento, il sindaco Mario Bruno ha evidenziato il percorso strategico che è stato avviato ad Alghero nell’ottica del turismo tutto l’anno, della città delle arti e della cultura con un brand indiscusso: il Corallo rosso che caratterizza l’immagine della città, la sua laboriosità, il suo rapporto col mare e con l’artigianato artistico.

I sindaci di Pesaro e Alba, Città Unesco, hanno chiesto di entrare subito in rete con Alghero per cooperare in un’azione strategica culturale, artistica, musicale e gastronomica. “Alghero, con la sua vocazione internazionale, c’è e prosegue nel suo percorso strategico, per creare destinazione turistica oltre il mare e l’estate” – ha dichiarato il sindaco Bruno.

Vedi su Algheroeco












Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie