sardanews

Uno sparo nel parco dopo la preghiera davanti ai Martiri - Cronaca

PORTO TORRES. Gli ultimi momenti di vita nel parco di San Gavino, a due passi dalla Basilica dove poco prima era stato per accendere un cero e dare l’ultimo saluto ai martiri. Un uomo di 85 anni - originario della Gallura ma da tanti anni residente in città - ha concluso così la sua esistenza. Seduto su una panca di legno, poggiato al tavolo. Un colpo di fucile (modificato con il taglio delle canne e del manico, tanto da essere ricondotto quasi alla grandezza di una pistola) ha rotto il silenzio del parco, solitamente frequentato anche a quell’ora. Poco dopo mezzogiorno il pensionato ha deciso di farla finita così. Tutto preparato con cura, le commissioni di primo mattino, due biglietti lasciati a casa, le indicazioni sulle cose da fare e su chi avvertire. Poi l’ultima passeggiata.La tragedia ha scosso la comunità portotorrese. L’allarme è stato dato da alcuni passanti che hanno notato una persona sdraiata e inerme su una delle panche accanto al tavolo da pic-nic. Sul luogo sono intervenuti immediatamente gli agenti del posto fisso di polizia, al comando dell’ispettore superiore Antonello Seghene e gli operatori del 118. Per l’uomo purtroppo non c’era più niente da fare: il corpo è stato subito coperto con un telo bianco e l’area delimitata. Chiusa provvisoriamente anche la strada con con il supporto della polizia locale e dei carabinieri. Poi l’arrivo da Sassari degli specialisti della polizia Scientifica che hanno eseguito i rilievi previstin in questi casi. Attorno tante gente. Quando è stato possibile rimuovere il cadavere (con l’autorizzazione del magistrato di turno), l’uomo è stato identificato. Vicino alla panca c’era anche una busta e un bastone. Poi le prime testimonianze, anche quelle di chi aveva notato l’uomo in Basilica poco prima della tragedia. Il parroco di San Gavino don Mario Tanca si è fermato un attimo in preghiera e ha benedetto il corpo della vittima. Il cadavere è stato trasferito all’istituto di Patologia forense di Sassari per l’esame del medico legale prima delle restituzione ai familiari. In segno di lutto e per rispetto della comunità, ieri sera sono state annullate tutte le iniziative che l’associazione “Intragnas” aveva programmato negli spazi all’aperto attorno alla basilica di San Gavino.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie