sardanews

Moria di pesci a Su Castiau, Tocco: “Subito risorse per i pescatori di Capoterra”

image
Moria di pesci nello stagno di Capoterra, soprattutto nei pressi del ponte in località “Su Castiau”. Un fenomeno diventato insostenibile per le cooperative di pescatori che gravitano attorno alla laguna. L’allarme è stato lanciato dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI), che ha presentato un’interrogazione agli assessori all’ambiente e all’agricoltura: <<Nello stretto sbocco a mare del Maramura, orate, muggini e altre specie sono condannate alla morte in mezzo a pozzanghere fangose ed alla sterminata quantità di sabbia che si è accumulata sul fondale con i detriti fangosi – spiega l’esponente degli azzurri – Una situazione che ha determinato una scarsa circolazione delle acque. Ormai gli stessi canali che sboccano nel tratto dello sbocco a mare (si prenda come esempio il Rio Santa Lucia) sono praticamente invasi ed ostruiti da canne, tronchi e residui che inevitabilmente vengono trasportati verso lo specchio d’acqua in occasione di nubifragi e eventi alluvionali. O, peggio ancora, il fatto si verifica in seguito ai prolungati periodi di siccità>>.
Per assicurare una migliore circolazione dell’acqua basterebbe una costante pulizia dei corsi d’acqua e un periodico monitoraggio dei fondali. <<Sarebbe peraltro compito della Regione salvaguardare e tutelare la fauna ittica, con interventi di manutenzione delle acque finalizzati a produrre le condizioni ideali per mantenere in vita i pesci che abitano l’ambiente marino dell’area – conclude Tocco – E’ opportuno uno stanziamento a favore del Comune di Capoterra per venire incontro alle esigenze delle coop di pescatori, penalizzate dalla moria delle specie ittiche a Su Castiau>>.
(immagine di repertorio)

L'articolo Moria di pesci a Su Castiau, Tocco: “Subito risorse per i pescatori di Capoterra” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine












Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie