sardanews

Sardegna, petizione on line contro la pesca di ricci: oltre 3000 firmatari in tre giorni

image

Oltre tremila firme raccolta in tre giorni per salvare i ricci di mare. L’iniziativa è promossa dalla pagina Facebook Su Pallosu, sempre in prima linea per la protezione dell’ambiente, i cui membri sono fortemente preoccupati per l’eccessivo prelievo della pesca cui sono sottoposti i fondali dell’oristanese. Attraverso una lettera pubblicata sulla piattaforma di petizioni online change.it  rivolta al Ministro dell’ambiente, al Presidente della Regione, all’assessore all’Ambiente e al Ministro dell’agricoltura chiedono che l’attività venga limitata ai residenti delle province, il divieto assoluto di pesca in tutte le Aree Marine Protette; il divieto di pesca  con utilizzo di apparecchi ausiliari per la respirazione (bombole), l’incremento delle sanzioni esistenti per ogni violazione e ritiro della licenza per chi è recidivo, l’intensificazione dei controlli da parte del Corpo Forestale e delle Forze dell’Ordine. Queste, in sintesi le richieste della petizione che ha collezionato ad oggi oltre tremila firme.

“La tutela del mare e dei ricci è una questione che riguarda tutti, nessuno escluso: cittadini e consumatori. Indipendentemente da provenienze politiche o o professioni.Tutti i sardi e tutti gli oristanesi che amano la Sardegna sentono particolarmente i problemi della pesca e dei ricci. Infastidirsi se anche i cittadini comuni esprimono in questo modo questa sensibilità e si prendono cura del mare non ha ragion d’essere. Il mare non è un’esclusiva di nessuno-  scrivono – Questa petizione va incontro ai pescatori, nel massimo rispetto di coloro che con fatica e impegno vivono e traggono sostentamento per loro e le loro famiglie. Infatti, nonostante ci siano anche forti richieste nella società civile di coloro che chiedono un fermo biologico totale, il testo di questa petizione non vieta la pesca, ma ne chiede precisi limiti, utili a preservare i ricci e dunque l’attività stessa degli operatori del mare. Questa è una petizione che vuole salvaguardare pesca e pescatori. Sostenere il contrario è sciocco. La risorsa mare non è infinita, per questo occorre cambiare rotta”.

 

Qui il testo della petizione https://www.change.org/p/difendiamo-i-ricci-di-mare-e-leghiamo-l-attivita-di-pesca-alla-provincia-di-residenza

L'articolo Sardegna, petizione on line contro la pesca di ricci: oltre 3000 firmatari in tre giorni proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine












Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie