Fi denuncia incuria e degrado a Sassari

Cecilia Cherchi, Coordinatrice Forza Italia Sassari, Giampietro Miscali e Pietro Pedoni vicecoordinatori azzurri, parlano di una vita reale dei sassaresi sempre più impervia a causa di innumerevoli episodi di violenza

image

SASSARI - «In molti quartieri cittadini il degrado, l'incuria e la paura fanno pendant con palazzi pericolanti e marciapiedi divelti. E la vita reale, vera dei sassaresi risulta essere sempre più impervia a causa di innumerevoli episodi di violenza, soprattutto al centro storico e in altri quartieri difficili della città, dove ormai questi non si contano più, dove lo spaccio della droga e l'attività dì prostituzione sono sotto gli occhi di tutti, nonostante siano state fatte, anche ripetutamente, numerose denunce da parte dei residenti e dai commercianti delle zone interessate, molti dei quali addirittura sono anche stati costretti ad abbandonare le proprie attività lavorative e le proprie abitazioni, rimanendo totalmente inascoltati nei loro problemi».

La denuncia arriva da Cecilia Cherchi, Coordinatrice Forza Italia Sassari, Giampietro Miscali e Pietro Pedoni - Vicecoordinatori azzurri (nella foto). «Le periferie, sedotte in campagna elettorale e abbandonate a se stesse in questi anni, dove in alcune di esse l'attività di spaccio di sostanze stupefacenti è ripresa a pieno ritmo, chiedono di essere ascoltate, ma soprattutto che si intervenga per sistemare strade, illuminazione e installando telecamere di sicurezza per prevenire atti violenti e situazioni di pericolo che aumentano ogni giorno in modo esponenziale».

«Senza contare poi l'ormai cronica presenza di barriere architettoniche nella maggioranza dei marciapiedi cittadini ma anche in alcune chiese, dove ai fedeli disabili è addirittura preclusa la possibilità di accedervi per assistere alle funzioni religiose». «Pertanto - concludono dal Coordinamento Cittadino di Sassari di Forza Italia, considerando ormai questa situazione inaccettabile in una città dove chi amministra dovrebbe veramente e seriamente pensare ad un futuro migliore per i propri concittadini, continuerà la propria azione di monitoraggio, di controllo e di opposizione alle politiche portati avanti dalla giunta comunale che a tutto ha pensato in questi anni tranne che a mettere in campo azioni finalizzate alla risoluzione dei problemi. Magari anche ascoltando i cittadini, con i quali sarebbe opportuno avere un permanente canale di confronto affinché si sentano finalmente liberi e tranquilli di vivere la città in piena sicurezza in quartieri puliti e lontani dal degrado e dall'incuria».

Commenti

Vedi su Alguer.it



Condividi la notizia con i tuoi amici sui social network Facebook e Twitter
Condividi su Facebook











Per vedere tutte le notizie dalla Sardegna, metti mi piace alla nostra pagina facebook

Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la Cookie Policy