Mele, cibi tipici, fotografie "centenarie" e libri. A Ussassai sagra di sapori, culture e tradizioni

USSASSAI (OG) - Da venerdì 20 a domenica 22 ottobre 2017 nella suggestiva cornice del centro storico di Ussassai si rinnova l'appuntamento con la sagra della mela. L’evento, giunto alla sua ventunesima edizione, è organizzato dalla locale associazione turistica Pro Loco, con la collaborazione del Comune di Ussassai ed il patrocinio dell'assessorato regionale del Turismo. Le vere protagoniste della sagra saranno le famose mele ussassesi (nelle loro varietà: “Trempa orrubia”, “Melapira”, “Mela ferru”, “Mel’ogliu” e “Mela lidongia”) e attorno a queste bontà anche quest’anno è stato allestito un ricco programma.  La novità dell’edizione 2017 è l’anteprima del venerdì pomeriggio, con una serie di iniziative che si svolgeranno nei locali del Centro sociale comunale “Cobingiu”: l’inaugurazione della mostra fotografica “I centenari di Sardegna” e la presentazione dell’omonimo libro di Pierino Vargiu. Nel corso della serata sarà presentato anche un secondo testo: “A spasso col lupo” di Luana Maurotti.  Per l’intera giornata di sabato e domenica le antiche case e “magazzini” del centro storico del paese saranno aperte e accoglieranno i turisti che potranno scoprire e degustare le mele, ma anche le squisite bontà della tradizione enogastronomica locale, come “su Strippiddi” (civargius con zucche ed erbe varie), “Culurgionis cum meccuda” (menta), “Coccois prenas” (focaccine ripiene di patate e vari condimenti), “Pan’e saba”, “piricchittus”, ecc. Sarà anche possibile visitare i vari laboratori artigianali.

IL PROGRAMMA COMPLETO - Sabato alle ore 15:30 è in programma un convegno su “Territorio, biodiversità, agricoltura, cibo: una montagna di opportunità”, con agricoltori e coltivatori di mele di Ussassai, autorità regionali e locali, tecnici dell’Agenzia Laore della Regione autonoma della Sardegna, operatori ed esperti del settore. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Antonella Loi.  Più tardi si procederà all’affidamento a tutti i bambini di numerosi alberi di mele, che dovranno poi impiantare e curare.  Alle 18 suggestiva sfilata ed esibizione del Gruppo storico medioevale “Ghibellina” di Iglesias, con gli sbandieratori e i balestrieri. Nell’occasione sarà anche coniato un Alfonsino, una moneta in argento del 1300. Domenica mattina sarà possibile visitare alcune attrazioni storiche del territorio ussassese, tra cui l’antica chiesa campestre di san Gerolamo e ambientali come le sorgenti di Milisai e la foresta di Comidai. Spazio anche alla tradizione con la sfilata delle maschere arcaiche di Escalaplano (“Is Bois – Fui Janna Morti”), Siurgus Donigala (“Scruzzonis”) e di Ussassai (“is Pitiolaius, su Santu Musconi e sa Filongiana”), queste ultime recentemente riscoperte dopo diversi decenni di oblio.  Sempre in mattinata animazione per i bambini, in piazza san Lorenzo, con i trucca bimbi Debby e Francy. Alle 11:30 si terrà la cerimonia di inaugurazione del suggestivo murales realizzato per ricordare le quattro centenarie del paese dell’ultimo ventennio (Aurelia Moi, Gina Mulas, Cosimina Podda e Marianna Loi).  Nel pomeriggio spettacolo con le ragazze della danza del ventre e più tardi spazio allo show cooking con Daniele Cui di Selargius, uno dei protagonisti della sesta edizione (2017) della trasmissione televisiva di Sky Tv Masterchef Italia. Le giornate della sagra saranno animate dalle musiche etniche del “Trio Banderas” di Marcello Caredda. Sarà anche possibile visitare l’interessante Museo Etnografico e la Pinacoteca comunale, che custodisce una bellissima opera dell’artista Maria Lai.

Vedi su Sardegna Oggi



Condividi la notizia con i tuoi amici sui social network Facebook e Twitter
Condividi su Facebook











Per vedere tutte le notizie dalla Sardegna, metti mi piace alla nostra pagina facebook

Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la Cookie Policy