Il sindaco di Padria devolve l’indennità per attività sociali - Cronaca


PADRIA. Lo aveva annunciato in campagna elettorale, ed ora quell’impegno è divenuto realtà con l’adozione di un formale atto amministrativo da parte della giunta comunale: il nuovo sindaco, Alessandro Mura, ha infatti rinunciato alla sua indennità di funzione per l’intera durata del mandato, devolvendola a scopi sociali.Il risparmio annuo per le casse del comune, così come determinato dalla deliberazione adottata dalla giunta, risulta determinato in 3.834,67 euro. Il suo utilizzo viene destinato al finanziamento di attività nel campo sociale per attività sportive, nel campo occupazionale-formativo per tirocini retribuiti e per la ludoteca comunale, secondo il riparto riportato di seguito: duemila euro per contributi allo sport; mille euro per contributi nel campo occupazionale-formativo; 834,67 euro per progetti estivi integrativi nell'ambito del servizio della ludoteca comunale. Sandro Mura è stato eletto alla tornata amministrativa dell’11 giugno, con 276 voti di lista contro i 219 dell’altro candidato sindaco, Paolo Ciardiello. (m.b.)

vedi su La Nuova Sardegna


Condividi la notizia con i tuoi amici sui social network Facebook e Twitter
Condividi su Facebook









Per vedere tutte le notizie dalla Sardegna, metti mi piace alla nostra pagina facebook

Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la Cookie Policy

All for Joomla All for Webmasters